day : 27/03/2018 4 results

Vinitaly 2018. Federico Sboarina: «Vinta la sfida della crescita. Verona pronta per accogliere i winelover»

“Presentiamo oggi una delle manifestazioni d’eccellenza per Verona. Con la gestione manageriale intelligente degli ultimi anni è stata vinta la sfida della crescita di Vinitaly, verso quel rinnovamento necessario a trasformare una esposizione fieristica per wine lover in un’operazione di business ad alto potenziale”. A dirlo è il Sindaco Federico Soarina, che ha partecipato questa mattina a Roma alla prese della 52ª edizione di Vinitaly Sol&Agrifood – Enolitech, in programma ...

Vinitaly 2018: queste le previsioni di vendita al 2022. Bene Usa, Russia e Cina nei mercati top. Germania e Uk segnano il passo

Stazionari la Germania e il Regno Unito, dove incidono negativamente età media e Brexit; in leggera crescita il Giappone, grazie all’imminente accordo di libero scambio; in ulteriore incremento nell’ordine Cina, Russia e Stati Uniti, veri player della crescita dei consumi grazie a fattori congiunturali considerati decisivi: aumento dell’upper class (fino al 25% della popolazione in Russia), tasso di urbanizzazione (arriverà al 63% in Cina) e Pil pro-capite in forte aumento. L’ecosis...

Vranken-Pommery la prima maison di Champagne a far debuttare un metodo classico inglese: LouisPommery, Hampshire

Vranken-Pommery è diventata la prima delle grandi case dello Champagne a produrre uno spumante inglese, dopo aver lanciato il suo debutto nella costa meridionale sotto la nuova etichetta Louis Pommery all'inizio di questo mese. Il primo spumante inglese Pommery - Louis Pommery England - è prodotto da uve provenienti principalmente dall'Hampshire, ma anche dall'Essex e dal Sussex, nell’ttesa che entri in produzione nel 2021 il suo vigneto Pinglestone, in Hampshire. La casa ha rivelato i ...

Piero Mastroberardino: «Abbiamo bisogno di un ministro alle Risorse agricole che rimetta il vino al centro della sua azione»

Sono molti i nodi da sciogliere per il mondo del vino che nei giorni scorsi ha preso posizione contro l'assenza di guida del comparto vitivinicolo da parte del governo nazionale: un esempio, il caos legato ai fondi Ocm della passata gestione ed il mancato rinnovo del Comitato Vini. Che cosa si aspetta Piero Mastroberardino dal nuovo ministro dell’agricoltura? «Il vino è il frutto della creatività dell’uomo, della sua capacità di interpretare rispettando gli elementi, il contesto ...