Degustazioni 99 results

Poggio delle Grazie Marzemino IGT Veneto Sette Filari 2017 biologico, la degustazione

Una rarità nella rarità. Da solo sette filari di questa splendida realtà sponda veronese del lago di Garda, in comune di Castelnuovo, un grande vino risultato della fermentazione spontanea e non filtrato. Si tratta di una produzione proveniente da solo sette filari di uva marzemino allevati a ritocchino, secondo i canoni del biologico. Risultato un rosso secco di 14 gradi, non scalciante in bocca, elegantissimo, bella unghia rosso violetta intenza. Un gran bel vino di struttura che bene si ...

Duchessa Lia, Barbera d’Asti DOCG Superiore Galanera 2016: la degustazione

Ha debuttato allo scorso Vinitaly la Barbera d’Asti DOCG Superiore Galanera, nuova etichetta della cantina  Duchessa Lia, un importante vino dal colore rosso rubino acceso ottenuto da uve barbera e invecchiato 14 mesi, dei quali circa la metà in barriques di rovere. La nuova referenza va a implementare la linea di vini nobili DOCG piemontesi. All’olfatto la Barbera d’Asti Superiore Galanera DOCG presenta immediati aromi intensi, puliti e gradevoli di ciliegia, prugna e violetta, ...

Cantine Pellegrino, Biosfera (Catarratto e Greganico), Terre Siciliane IGT: la degustazione

La Sicilia si sta imponendo come una delle protagoniste assolute della corsa italiana alla vitivinicoltura biologica: l'isola  è infatti fortemente vocata all’agricoltura biologica; qui è sufficiente assecondare ciò che la terra offre naturalmente per ottenere i migliori frutti. Grazie alle condizioni climatiche e ambientali particolarmente favorevoli, che permettono di produrre agevolmente uve di alta qualità, le Cantine Pellegrino adottano in tutte le tenute di famiglia una gestione ...

Cantine Pellegrino, Materico (Nerello mascalese) Terre Siciliane IGT bio 2017: la degustazione

Materico è un vino rosso ottenuto da uve autoctone nerello mascalese coltivate con metodo biologico nella provincia di Trapani, sui suoli argillosi dell’agro di Salaparuta, profondi e ricchi in elementi minerali. Qui la raccolta avviene a maturazione tardiva nella prima decade di ottobre, una scelta adottata per esaltare la qualità polifenolica delle uve di questo vitigno siciliano resistente e identitario. La sfida della Pellegrino è stata proprio quella di utilizzare un vitigno diffuso ...

Champagne Eric Collinet “Temporis” Extra Brut: la degustazione

Spettacolare Champagne dal colore giallo dorato con sfumature grigie si presenta subito a naso con note fruttate di pera verde, prugna e agrumi, in bocca una bollicina delicata e persistente. La mineralità tipica della zona è presente e ben bilanciata con le note fruttate grazie al Pinot Noir e al basso dosaggio (4,3 gr/l). Nel blend figura una minima parte (appena il 2%) di Chardonnay. Lavorazioni esclusivamente in acciaio e ventiquattro mesi sui lieviti. Eric Collinet è  una piccola ...

Debutta «ìOì», la birra gluten-free del Birrificio agricolo friulano Giulia

Debutta «ìOì», birra senza glutine prodotta da Birra Gjulia, birrificio artigianale friulano di proprietà dei fratelli Marco e Massimo Zorzettig. «ìOì», da leggersi come «ìOì» e non 101, ricorda un’esclamazione di gioia tipica del dialetto friulano. Espressione che, c’è da scommettere, accompagnerà tutti coloro che, fino a oggi, per motivi di salute, hanno dovuto resistere alla tentazione di una buona birra o hanno dovuto accontentarsi di varianti che in fatto di gusto ...

Adalia (Marinella Camerani) Soave Singan 2017: la degustazione

Fresco, fruttato, persistente, con una chiara sapidità di fondo che invita ad un secondo calice. E’ il Soave “Singan 2017”, dell’azienda agricola Adalia, firmato da Marinella Camerani, produttrice di Mezzane di Sotto, in provincia di Verona. Le uve di questo vino - Garganega all’80%, Trebbiano di Soave al 10% e Chardonnay al 10% - provengono dai vigneti situati nella vallata di Mezzane, ad una altitudine che oscilla tra i 200 e i 300 metri sul livello del mare. I terreni in questa ...

Montonale, ecco i “rossi”: la degustazione

Di Montonale – giovane maison della Lugana, premiata quale produttrice del miglior vino bianco al mondo dal magazine Decanter – abbiamo già raccontato il 12 aprile scorso. Oggi parliamo dei suoi tre vini da uve a bacca rossa che racchiudono, da un lato, la tradizione dei rosati del lago di Garda, dall’altro la passione di famiglia che è iniziata proprio con un singolo vigneto coltivato a Merlot e Cabernet sauvignon. A fianco di queste cultivar, in vigneti diversi, trovano spazio anche ...

Champagne Rosé: i cinque modi per produrlo

Lo sapevate che esistono almeno cinque diversi metodi di produzione per fare lo Champagne Rosé ?  Il Rosé è una varietà di Champagne che, infatti, ha l’autorizzazione ad essere ottenuto in diversi modi.  Il più utilizzato è sicuramente il “Rosé d’assemblage” o "Méthode Mélange". Esso consiste nell'aggiunta alle cuvée base di una percentuale di vino rosso - variabile dal 10% al 20%. In tal modo si mantiene la freschezza del vino d’origine, si evitano ossidazioni precoci e ...

Rosati, dall’Alto Adige alla Toscana: la nuova stagione di Santa Margherita

Una bottiglia su dieci nel mondo è di vino rosato. Una tradizione tutta francese – ancora oggi Parigi consuma il triplo di quanto consuma: 27 milioni di ettolitri contro gli 8 circa di produzione – che sta contagiando anche molti altri Paesi. Oltre agli Stati Uniti, che ne bevono per 3.4 milioni di ettolitri, a Germania, 1.9 milioni, ed a Regno Unito, 1.3 milioni di ettolitri, stanno crescendo nei consumi anche Svezia, Hong Kong, Sud Africa e Canada. Il tasso di crescita mondiale nel 2016, ...