Tasca d’Almerita, debutta il Pinot nero extrabrut Rosé 2014: il metodo classico che nasce a Ragaleali

L’espressione extra brut del Pinot Nero in purezza a Regaleali – la tenuta madre della famiglia Tasca d’Almerita nel cuore della Sicilia – è un Metodo Classico millesimato dal colore rosa antico che si presenta sul mercato ai primi di dicembre con la vendemmia 2014. Il Pinot Nero proviene dalla vigna “Piana Case Vecchie” a Regaleali: 6 ettari impiantato da Lucio Tasca nel 1984 su una collina a 480 metri di altezza su un terreno di argille fini, leggermente calcaree. Una sperimentazione – parole d’ordine che guida tutta la filosofia di Tasca d’Almerita – en rose che ha visto fin dal suo inizio, dieci anni fa, la sua migliore espressione nella versione extra brut. Grazie alle condizioni pedoclimatiche “continentali” della Tenuta Regaleali, questo vino rivela tutta la tensione tra freschezza e acidità mostrando un perlage fine e continuo con sentori tipici del vitigno e delicata frutta rossa. Il procedimento di Almerita Rosè avviene in maniera artigianale, senza fretta, alla ricerca di complessità, sfumature, finezza e longevità. L’annata 2014 è stata fresca e ha permesso un buon sviluppo della vite e un buon inizio di maturazione, con un’estate mite e assenza di piogge. Il Pinot Nero è stato raccolto il 14 agosto, una tra le prime vigne della tenuta ad essere vendemmiate. Una permanenza sui lieviti di 36 mesi con rifermentazione in bottiglia per un vino complesso, fresco, e discretamente sapido e persistente. Sboccato a luglio 2018.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail