Il panettone Tommaso Muzzi conferma la vocazione internazionale con l’apertura di tre temporary store negli Stati Uniti

A New York, Boston e Chicago, in sinergia con Eataly, il Panettone di Tommaso Muzzi verrà raccontato nella sua essenza, così come lo conosciamo in Italia. Ne verranno trasferiti il rigore e la complessità di produzione che ne fanno a pieno titolo uno dei più prestigiosi simboli gastronomici nazionali.

Il progetto di collaborazione tra Eataly, l’azienda della famiglia Farinetti e di Industria Dolciaria Borsari della famiglia Muzzi proprietari tra gli altri, del marchio “Tommaso Muzzi” si concretizzerà nell’allestimento di veri e propri temporary stores monomarca, nei cui spazi saranno protagonisti panettoni e pandori classici, specialità ricoperte e farcite che vi troveranno opportunità narrativa e sontuosa esposizione. Gli estimatori potranno, in modo guidato, degustare i prodotti e comprenderne le sostanziali caratteristiche e differenze rispetto a qualsiasi altro dolce. Enfasi quindi su madre di lievito naturale, analisi sensoriale, occasioni e modalità di consumo, per instaurare con il consumatore un percorso di conoscenza e cultura.

Il road show di degustazione del panettone Tommaso Muzzi sarà inoltre realizzato in gran parte negli stores di Eataly in Italia, Francia e Germania.

 “Ci troviamo perfettamente in accordo con la filosofia di Eataly basata sulla celebrazione delle eccellenze del Made in Italy” – afferma Andrea Muzzi CEO del Gruppo – “ci accomunano inoltre i valori e la volontà di portare l’Italia li dove nessuno prima si è spinto in modo così determinato. La conquista delle tavole internazionali è soprattutto una questione culturale e chi se ne fa portabandiera, è anche garante di un intero sistema o filiera. La tradizione Italiana va difesa e tutelata, pertanto il gioco di squadra non è solo una necessità ma direi, un imperativo”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather