day : 28/04/2020 4 results

Zeni1870 lancia “Zeni&You – Per la nostra Italia”

Si chiama “Zeni&You – Per la nostra Italia” ed è l’iniziativa che Zeni1870 ha ideato per sostenere in maniera concreta chi opera in prima linea nell’emergenza Covid e, nello stesso tempo, per far sentire più persone possibili parte di un grande progetto benefico “vicino a casa”. "Zeni&You – Per la nostra Italia" è infatti un cofanetto che all’interno contiene sei referenze, rappresentative delle produzioni della storica cantina di Bardolino, disponibile on line, il ...

Vini d’Abruzzo: ottime performance nel 2019, per la prima volta si supera la quota di 100 milioni di bottiglie. 2020: più 10% a marzo

Un’ottima annata per i vini d’Abruzzo che hanno chiuso il 2019 con dati molto buoni che rilevano un incremento dell’imbottigliato a doppia cifra per il Montepulciano d’Abruzzo (+12% - con 800.000 hl), senz’altro il più rappresentativo tra i vini della regione. Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo mette in luce anche il trend positivo del primo trimestre 2020 con un +10% per il Montepulciano d’Abruzzo e più in generale un +6% sull’imbottigliato totale dei vini abruzzesi. “C...

Savorini (Consorzio Lambrusco Modena): «Un sodalizio fra Consorzi per uscire dalla crisi»

(Enzo Russo) Giacomo Savorini, bolognese, 41 anni, laurea in scienze e tecnologie agrarie, due figlie di 11 e 9 anni, dal primo gennaio di quest’anno è il nuovo direttore del Consorzio Tutela del Lambrusco di Modena. Ha preso il posto di Ermi Bagni che dopo 12 anni è andato in pensione con grandi festeggiamenti. Lo sentiamo al telefono, dove cogliamo subito nelle sue parole l’inconfondibile accento bolognese che trasmette familiarità, è pacato e tranquillo quasi a voler nascondere i ...

Riccardo Cotarella scrive al premier: «Gli enologi Le chiedono di ripensarci e di far ripartire la ristorazione se non vogliamo chiudere un pezzo d’Italia»

Il dato è noto: la ristorazione rischia di perdere quasi 5 miliardi quest'anno per l'emergenza Coronavirus - la fonte è la Cerved e quindi possiamo fidarci - che vuol dire decine di migliaia di posti di lavoro bruciati, così come milioni di investimenti già fatti, e il rischio concreto di chiusura per migliaia di imprese che sino a gennaio sono state una parte fondamentale dell'offerta turistica e della filiera agroalimentare nazionale. Così Riccardo Cotarella, presidente degli enologi ...