Val d’Oca (Cantina Valdobbiadene): 150mila euro per sostenere la rete vendita horeca

Val D’Oca, la società che commercializza le etichette della Cantina Produttori di Valdobbiadene, con l’omonimo brand destinato ai consumi fuori casa, ha deliberato lo stanziamento straordinario di 150.000 Euro per sostenere la rete vendita Ho.Re.Ca. Italia.

L’investimento coinvolge circa 100 persone, tra capiarea e agenti plurimandatari, il cui lavoro ha subito nelle scorse settimane il violento impatto generato dal lockdown su tutte le attività di ristorazione, ospitalità e, in generale, il commercio del vino al dettaglio nel canale tradizionale.

L’Ho.Re.Ca. rappresenta oltre il 30% delle vendite della Cantina. “Il nostro vuole essere un segnale positivo di vicinanza e sostegno – ha commentato il Direttore Generale Alessandro Vella – e un ringraziamento per l’impegno e la professionalità spesi negli anni da ognuna di queste persone nei confronti dell’azienda e del brand Val D’Oca. Con il termine della quarantena e la graduale ripresa delle attività, riprenderemo la nostra collaborazione con l’entusiasmo di sempre. Siamo consapevoli che il nostro gesto non possa colmare completamente la flessione generata dalla chiusura per oltre due mesi di tutti gli esercizi, alcuni dei quali forse non riapriranno, ma crediamo che dalla serenità di queste persone e delle loro famiglie nasca lo spirito giusto per affrontare la ripresa“.

I 600 soci conferiscono – e la Cantina trasforma direttamente ogni anno – circa 165.000 quintali di uve di alta qualità, con cui produce circa 15 milioni di bottiglie distribuite tra Italia 70% ed estero 30% (ben 50 Paesi). Praticamente imbottiglia la totalità delle uve conferite. In Italia la distribuzione è bilanciata tra GDO e Horeca

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail