Un brut nature dal lago di Caldaro. Dalla Kellerei Kaltern il Nature 2013: la degustazione

Ricco, complesso e appetitoso al naso, sorprende il palato con il suo dinamismo e vigore, la sua energia. Vinosa ma elegante cuvee, matura ma con potenzialità, complessa, firma con convinzione la sua annata di nascita. Ci seduce per la sua grande versatilità tutta giocata fra maturità e freschezza degli aromi, vinosità e nervosità del palato, struttura ampia e decisa, che caratterizzano un vino destinato alla grande gastronomia. Dietro l’apparente facilità di vino fresco, acidulo, leggero e avvolgente, questa Cuvée rivela in verità un carattere complesso e conferma il suo terroir di origine . Un profilo arricchito da una struttura carezzevole, più decisa nel finale. È un vino a suo agio in ogni circostanza e con una texture che gli permette una certa libertà tra consistenze sode o più tenere. A tavola la sua mineralità richiamerà i piatti di mare. Un bel colore giallo brillante, bollicine fini e persistenti salgono alla vista. Nuances floreali delicate al naso, ma al palato sprigiona tutta la sua grande versatilità, finale pulente e gessoso, tra sbalzi di pane tostato, formaggio grana e burro. Un bel vino per accompagnare questa estate calda.

Un inverno fresco e ricco di precipitazioni ha procurato un germoglio nero delle viti in periodo consueto – inizio Aprile. Le due/tre settimane di ritardo rispetto all‘annata precedente hanno riverberato le loro benefiche influenze per  tutto l‘anno, contribuendo a mitigare i torridi mesi di luglio e agosto. La maturazione è stata così ideale e la vendemmia è iniziata il 12 settembre con il conferimento dei primi carri d‘uva. Le fresche temperature durante la raccolta, dovute alla stagione avanzata, e il bel tempo autunnale hanno permesso di ottenere uve sane e perfettamente mature. I bianchi del 2013 presentano una qualità sensazionale, caratterizzata da un intenso e fruttato profumo varietale, fresca acidità e struttura armoniosa”  mi racconta Christoph  Orsi , capo del marketing di Kellerei Kaltern. “La storia di Cantina Kaltern risale a molto tempo fa. Ci è voluto più di un secolo affinché la nostra Cantina diventasse quello che è e quello che rappresenta ora: professionalità, passione, senso di appartenenza, esperienza ed i più alti standard qualitativi. Oggi, Cantina Kaltern è una delle più importanti cantine dell’Alto Adige, e lo stesso comune vitivinicolo di Caldaro, il più conosciuto ed amato in Alto Adige, è orgoglioso della sua fama“.

“ Pressatura soffice dell´uva intera con severa separazione del mosto fiore. Fermentazione a temperatura controllata per l´80% in acciaio ed il restante 20% in Tonneaux. Tirage ad inizio giugno 2014 con presa di spuma e affinamento in bottiglia sur lies per 48 mesi. Sboccatura a dosaggio zero.  Le uve di chardonnay, in purezza nella cuvee  blanc de blanc,  selezionatissime e con basse rese per ettaro, sono scelte da vigneti ai piedi del Passo della Mendola, con esposizione ad Est. I terreni sono di origine calcarea dolomitica ad un’ altitudine di circa 600 m s.l.m.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail