Degustazioni 264 results

Degustazioni: sei Lugana 2019 alla “prova d’estate” e da avere sempre pronti in cantina

Il Lugana arriva alla prova dell’estate post-covid sulla spinta dei numeri del 2019: un’annata super con 22 milioni di bottiglie vendute (il 70% all’estero), più 27% sul 2018, con una crescita in Italia in valore del 35.7% ed in volume del 31, e con un’espansione della superficie vitata del 60% fra il 2014 ed il 2018 che oggi ha raggiunto i 2mila500 ettari. Troppa grazia, forse, tanto che il Consorzio di tutela – presieduto da Ettore Nicoletto e guidato da Andrea Bottarel – aveva ...

Nove Vermouth perfetti per i cocktail ed i long drinks dell’estate

(di Daniela Scaccabarozzi - seconda parte). Questa la nostra selezione di Vermouth della tradizione torinese: da ricordare che vanno serviti sempre freddi, ad una temperatura tra gli 8 ed i 12 gradi, liscio o con ghiaccio, magari aggiungendo una fetta di arancia (per il rosso) o la buccia di limone (per il bianco). Bordiga 1888 La casa cuneese ha ideato il suo primo vermouth nell’anno in cui è nata, il 1888, per mano del Cavaliere Pietro Bordiga, appassionato erborista e grande ...

Il ritorno del Vermouth, la più grande eredità di Antonio Benedetto Carpano

(di Daniela Scaccabarozzi, prima parte) Cos’è un vermouth? Innanzitutto è bene precisare che non si tratta né di un liquore, né di un distillato, ma di un vino vero e proprio (che deve rappresentare almeno il 75%), nel quale viene fatto macerare l’assenzio o, per essere più precisi, l’artemisia (absinthium o pontica) con l’aggiunta di erbe aromatiche ed officinali (radici, cortecce, fiori, semi) e delle spezie, dando vita quindi ad una miscela esclusiva, differente per ogni casa ...

32 Via dei Birrai: dopo quattro anni arriva una nuova birra 100% italiana ed il primo Amaro alla birra

A quattro anni di distanza dall’ultima etichetta firmata 32 Via dei Birrai è giunto infatti il tempo di una nuova birra.Si chiama AMBITA ed è una birra 100% Made in Italy. L’orzo infatti arriva dall’entroterra veneziano mentre il luppolo è coltivato sui colli asolani. Il primo frutto di una mission che Fabiano Toffoli aveva deciso di realizzare alcuni anni fa quando le prime piantine di una varietà, il Brewer’s Gold, erano state messe a dimora e curate da quel momento con la solita ...

Famiglia Cotarella, Montiano 2016 Lazio Igp. La degustazione

Il Merlot è un vitigno a bacca nera, il cui nome deriva dalla particolare predilezione che ha il merlo per le sue bacche, è originario della Gironda, nel Sud-Ovest della Francia, e in particolare della zona di Bordeaux da cui nascono (in uvaggio con il Cabernet) alcuni dei più prestigiosi vini al mondo (Saint-Émilion, Pomerol). In Italia sembra abbia trovato una sua zona d’elezione a cavallo tra Umbria e Lazio dove la Famiglia Cotarella elabora un grande rosso nella Tenuta Montiano dalla ...

Debutta il nuovo Brunello di Montalcino della cantina Franco Pacenti, “Rosildo”

Debutta Rosildo, una “selezione” di uve provenienti dalla vocata zona del Canalicchio, il nuovo Brunello di Montaldino DOCG, della Cantina Franco Pacenti, destinato a divenire il vino di punta dell’azienda. “Il nostro nuovo vino – racconta Lorenzo Pacenti, classe 1990, oggi alla guida dell’azienda - sancisce e consolida il filo che unisce gli uomini e le donne che hanno fatto parte della storia della nostra famiglia. Le sue uve provengono infatti dall’ultimo vigneto impiantato da ...

Alla scoperta delle bollicine imperiali di Lorenz Martini, Comitissa, metodo classico 2016. La degustazione

Nemmeno il Covid19 ha fermato l’attività delle cantine in Alto Adige Sud Tirol. Un esempio, le nuove sboccature degli spumanti metodo classico effettuate nel primo trimestre 2020 da Lorenz Martini, grande enologo di Cornaiano con il suo Comitissa che abbiamo degustato nel millesimo 2016. Ottima annata. La Cantina Spumanti Martini si trova nell’antico paese vitivinicolo di Cornaiano. Qui vengono prodotte le bollicine dal 1985, con uve tradizionali Chardonnay, Pinot bianco e Pinot nero. ...

Famiglia Cotarella, Sorè 2019, rosato Lazio Igp: un vino tutto nuovo per l’estate. La degustazione

Lungo i versanti della valle del Tevere, nella Tuscia, a diverse quote sopra le argille marine si trovano diversi lembi   alluvionali   terrazzati costituiti da ghiaie, sabbie, limi e argille, contraddistinti da una morfologia sub-pianeggiante, e con buone caratteristiche composizionali per la produzione del vino. Castiglione in Teverina è la sede del nuovo rosè che presentiamo.  Questo grazioso borgo, a circa 38 km da Viterbo, è posto a 228 mt s.l.m. e domina l’intera alta valle del ...

Kreglinger Vintage Brut 1999, Tasmania: la degustazione

Nel 1893 George e Christian Kreglinger,  due fratelli provenienti dalle Fiandre, fondarono nell’Australia meridionale un’azienda vitivinicola che doveva rifornire del pregiato vino australiano i mercati del Nord Europa. I due viaggiavano per conto dell'impresa di famiglia, registrata nel tribunale di Anversa al numero uno del registro della Camera di commercio (e che ancor oggi cura l’importazione in Europa di questi vini). Negli anni, ampliarono la loro tenuta sbarcando in Tasmania - ...

Rosé Master 2020: soltanto Fantinel salva l’orgoglio italiano

E’ un Pinot Grigio Ramato del Friuli il miglior Rosé Italiano: per l’esattezza, l’unica medaglia d’oro portata a casa nel recentissimo, londinese, “The Global Rosé Master” di The Drink Business è il friulano Fantinel, PG Ramato 2019 . Per il resto le medaglie d’oro sono state in larghissima parte  appannaggio della Francia: 21 Gold che si aggiungono agli otto Master, con Spagna, Canada, Nuova Zelanda e Regno Unito a raccattare le ultime medaglie d’oro rimaste. Come ...