Degustazioni 209 results

Buglioni: Valpolicella Classico “L’Imperfetto 2016” e Metodo ancentrale zero dosage “Molì” 2016, la degustazione

Start-up nel 1993 coi primi tre ettari e mezzo acquisiti in Valpolicella, Buglioni è oggi diventato uno dei player più interessanti del distretto scaligero. Gli ettari vitati sono saliti a 46 (alla sede originaria di Corrubio si sono aggiunti nuovi vigneti a Sant'Ambrogio di Valpolicella ed a San Pietro in Cariano); le bottiglie prodotte a 150mila l'anno, ma soprattutto è diventata una sorta di modello per l'integrazione avviata sin da subito col turismo. Oggi un Relais - la Dimora del ...

Cantina LaVersa, Testarossa 2015, Oltrepò Pavese DOCG: la degustazione

“Un prodotto che ci ha visti impegnati quotidianamente in questi due anni, l’inizio di un grande ciclo per la storica cantina La Versa e per l’Oltrepò Pavese». Con queste parole Andrea Giorgi, presidente di Terre d’Oltrepò (realtà che possiede il marchio La Versa insieme al colosso Cavit) saluta il ritorno sul mercato del Testarossa 2015, la cuvée top di gamma della cantina di Santa Maria della Versa. “Per noi il Testarossa 2015 non è solo lo spumante di ottima qualità ...

Castello di Spessa, Pinot Bianco Santarosa DOC Collio 2018: la degustazione

E’ il vino più premiato di Castello di Spessa, tenuta agricola con annesso resort e golf nel cuore del Collio goriziano di proprietà della famiglia di mobilieri friulani guidata da Loretto Pali, e proviene dalla “Vigna dei 3 Pinot” a Capriva avviata nel duemila affidata al maestro dei potatori Marco Simonit. In questa vigna si è scelto il guyot, forma di allevamento poco utilizzata nel Collio,  che ha lo scopo di preservare la vite e portare l’età utile del vigneto sino a sessan...

Jako Wine Pas dosè 2015 metodo classico: la degustazione

E’ nell’amicizia che nasce il vino. “Jako Wine trae origine dall’incontro tra un enologo di rara sapienza ed un esperto instancabile ambasciatore del vino. Passione, amore, coraggio: ecco i semi per dar vita ad una grande famiglia di vini. Il progetto Jako Wine nasce nel 2015, dalla produzione di uno spumante metodo classico, condiviso agli inizi esclusivamente per gli amici: poche bottiglie degustate in compagnia durante le occasioni di incontro e di festa. A quel tempo non ...

Cantina Ruggeri Valdobbiadene Prosecco DOCG Saltèr Extrabrut: la degustazione

Il cambiamento nei gusti dei winelover è evidente: basta con gli eccessi degli extradry stucchevoli che a colpi di zuccheri rendono identici i Prosecchi. Una banalizzazione che, aggiunta alla confusione che ancora genera la DOC, non aiuta le DOCG di collina a far valere il gran lavoro profuso in campagna e a monetizzare il giusto profitto. Da qui l'emergere di una nuova generazione di Prosecco extra-brut. Ad inizio agosto il Ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del ...

Kettmeir, i primi cento anni della Cantina di Caldaro che ha salvato i Suedtiroler Sekt

«Un enologo non deve cercare strade facili, ma deve cercare le migliori soluzioni, nuove strade senza avere paura, col solo limite di rispettare il frutto, trovando l’equilibrio perfetto fra vitigno, suolo e clima». Se mai si cercasse una interpretazione autentica del “progresso in traditione” che campeggia sul logo di Kettmeir, non ci si potrebbe basare che sulle parole di Josef Romen, enologo capo della cantina di Caldaro. Dal 1984 nel Gruppo Santa Margherita, Kettmeir ha festeg...

Orsogna Winery, Lunaria “Civitas Ancestrale 2016” Brut nature: la degustazione

Incrociamo i calici con un VSQ interessante assai. L’uva è abruzzese, un pecorino in purezza, un Brut nature della prima annata prodotta, il 2016, in Biodinamica con certificazione biologica Demeter. Si tratta di un metodo classico che la Cantina Lunaria di Orsogna (Ch) elabora da viti allevate a 400–500 m s.l.m. secondo il sistema della “Pergola Abruzzese”, una forma di allevamento che asseconda il naturale sviluppo vegetativo della vite. Previa pigia-diraspatura ...

Salvatore Murana, Moscato Passito di Pantelleria “Creato” 1976 e 1983: la degustazione

In attesa del nuovo Spumante Metodo Classico da uve Zibibbo, nuovo progetto sfidante e primo del genere di Salvatore Murana, inganniamo l'attesa con un vero e proprio must della viticoltura pantesca , patrimonio dell'Unesco. Due spettacolari assaggi di moscato d'Alessandria, annate 1976 e 1983. Partiamo dal Moscato Passito di Pantelleria Creato 1976 Salvatore Murana. Già nel nome esprime chiaramente la propria essenza. Si tratta di uve cento per cento Moscato di Alessandria, con 14,5% alcol ...

Cantina di Soave, Riserva dei Cinque Metodo classico: la degustazione

Dell'Equipe 5 abbiamo avuto modo di parlare diverse volte: un anno fa l'ultima degustazione di una Magnum sorprendete per qualità e piacevolezza. Del resto, questo metodo classico è una parte importante della spumantistica italiana ed è stato pensato e realizzato pensando alle grandi maison francesi nonché animato dalla voglia di riscatto e di affermazione di cinque giovani enologi trentini. Vale la pena ricordare il loro nome che, davvero, non va dimenticato: Leonello Letrari, Bepi ...

Giusti Asolo Prosecco Superiore DOCG Extra-brut e Rosé SW: la degustazione

Giusti Wine è una giovane ma apprezzata cantina della DOCG Asolo Prosecco; avviata da Ermenegildo Giusti agli inizi del Duemila vanta una quindicina di tenute fra le colline del Montello e la piana alluvionale del Piave a Nervesa della Battaglia. Per superficie vitata di proprietà è una delle realtà più significative del Trevigiano dove Ermenegildo è nato, e da dove è partito per emigrare in Canada e costruirvi un impero economico. Presente anche nella Valpolicella DOCG, Giusti Wine è ...