Degustazioni 215 results

Merotto Prosecco Valdobbiadene Superiore Cuveé del Fondatore e Integral: le degustazioni

Per chi storce il naso davanti ad un Prosecco, il consiglio è di lasciare il fondovalle della Marca e di salire verso le Prealpi, perdersi fra Col San Martino e i castagni di Combai e dare un’occhiata ai vigneti che si inerpicano lungo i fianchi delle colline conoidi che caratterizzano questa parte della denominazione. Con un po’ di attenzione, seguendo il disegno dei filari, si riesce ad intuire la grande differenza fra i Prosecco di pianura e quelli che nascono in collina.  E per ...

Domaine Dhommé, Cremant de Loire Blanc Brut: la degustazione

La denominazione della Loira segue il corso del maggiore fiume di Francia (sfocia in Atlantico a Saint-Nazaire dopo un tragitto di poco supeirore ai mille chilometri) nella sua parte centrale e terminale: 200 chilometri di estensione attraversando più di trecento municipalità. Con la definizione “cremant” si intendono dei Metodo classico, con una permanenza minima sui lieviti di nove mesi.  L’ampiezza della denominazione, i differenti suoli, i molti vitigni ammessi e le molte tradiz...

Giusti Wine: dai tagli bordolesi alla Recantina in purezza, la nuova vita dei “rossi” del Montello

Prima dell’era Prosecco, la Marca trevigiana era produttrice più di vini rossi che di bianchi e numerosi erano i vitigni autoctoni utilizzati dai contadini e dai produttori locali. L’arrivo delle varietà bordolesi – merlot, carmenere (assai spesso indicato come cabernet franc) e cabernet sauvignon – ha cambiato il quadro ampelografico della provincia trevigiana: un arrivo sulle spalle dei lavoratori stagionali, di ritorno dalle vendemmie in Francia, ed anche sulla punta delle ...

Lamole di Lamole Chianti classico: la verticale dal 1983 al 2016

Il borgo diffuso di Lamole – a metà strada fra Firenze e Siena -  è noto sin dal tempo dei Romani come zona ideale per la coltivazione della vite e dell’ulivo; nel Medioevo si proseguì nello sviluppo agricolo del sito (venne edificato un castello a protezione di questo territorio) e nel corso dei secoli questo divenne uno dei luoghi più distintamente al vertice qualitativo della regione prima e della denominazione poi. A conferma di ciò la decisione di testare proprio a Lamole ...

Dom Ruinart Blanc de Blancs 2007: la degustazione

Della più antica maison di Champagne si sa praticamente tutto, così come delle sue enormi competenze e potenzialità nell’utilizzo dello Chardonnay grazie alla presenza dei suoi vigneti nei più bei Grand cru della Cote de Blancs e delle montagne di Reims. Completamente ricostruita dopo la prima guerra mondiale – la linea del fronte era a meno di un chilometro dalla sede centrale della cantina – ed entrata nell’orbita di Moet & Chandon alla fine degli Anni Sessanta, Ruinart ...

Villa Cerna (famiglia Cecchi) Chianti classico Riserva 2015: la degustazione

Nel 1893 Luigi Cecchi, "palatista" di Poggiboni, mise a frutto la sua capacità di assaggiare professionalmente il vino ed avviò l'azienda vinicola che, 125 anni dopo, ancora porta il suo nome. Cecchi è una delle maison toscane più note al grande pubblico - il suo Morellino di Scansano è stato uno dei primi clamorosi successi delle enoteche nella grande distribuzione ed è ancor oggi la prima etichetta venduta nel canale moderno - e dagli Anni Sessanta in poi è stata protagonista di una ...

Buglioni: Valpolicella Classico “L’Imperfetto 2016” e Metodo ancentrale zero dosage “Molì” 2016, la degustazione

Start-up nel 1993 coi primi tre ettari e mezzo acquisiti in Valpolicella, Buglioni è oggi diventato uno dei player più interessanti del distretto scaligero. Gli ettari vitati sono saliti a 46 (alla sede originaria di Corrubio si sono aggiunti nuovi vigneti a Sant'Ambrogio di Valpolicella ed a San Pietro in Cariano); le bottiglie prodotte a 150mila l'anno, ma soprattutto è diventata una sorta di modello per l'integrazione avviata sin da subito col turismo. Oggi un Relais - la Dimora del ...

Cantina LaVersa, Testarossa 2015, Oltrepò Pavese DOCG: la degustazione

“Un prodotto che ci ha visti impegnati quotidianamente in questi due anni, l’inizio di un grande ciclo per la storica cantina La Versa e per l’Oltrepò Pavese». Con queste parole Andrea Giorgi, presidente di Terre d’Oltrepò (realtà che possiede il marchio La Versa insieme al colosso Cavit) saluta il ritorno sul mercato del Testarossa 2015, la cuvée top di gamma della cantina di Santa Maria della Versa. “Per noi il Testarossa 2015 non è solo lo spumante di ottima qualità ...

Castello di Spessa, Pinot Bianco Santarosa DOC Collio 2018: la degustazione

E’ il vino più premiato di Castello di Spessa, tenuta agricola con annesso resort e golf nel cuore del Collio goriziano di proprietà della famiglia di mobilieri friulani guidata da Loretto Pali, e proviene dalla “Vigna dei 3 Pinot” a Capriva avviata nel duemila affidata al maestro dei potatori Marco Simonit. In questa vigna si è scelto il guyot, forma di allevamento poco utilizzata nel Collio,  che ha lo scopo di preservare la vite e portare l’età utile del vigneto sino a sessan...

Jako Wine Pas dosè 2015 metodo classico: la degustazione

E’ nell’amicizia che nasce il vino. “Jako Wine trae origine dall’incontro tra un enologo di rara sapienza ed un esperto instancabile ambasciatore del vino. Passione, amore, coraggio: ecco i semi per dar vita ad una grande famiglia di vini. Il progetto Jako Wine nasce nel 2015, dalla produzione di uno spumante metodo classico, condiviso agli inizi esclusivamente per gli amici: poche bottiglie degustate in compagnia durante le occasioni di incontro e di festa. A quel tempo non ...